Come evitare di rovinare i capelli mentre si fa la doccia

Avete i capelli rovinati e non sapete per quale motivo? Le ragioni potrebbero essere molteplici, legate all’uso costante di strumenti a caldo, una cattiva alimentazione e soprattutto l’applicazione di prodotti sbagliati. Se desiderate ricostruire una chioma danneggiata, cominciate cercando di capire per quale motivo si sia deteriorata e cosa si può fare per poter prevenire altri danni.

Per esempio, molte persone potrebbero trovare sorprendente sapere che… la doccia è uno dei “luoghi” in cui più comunemente si possono rovinare i capelli. Ma come?

Lavare i capelli troppo spesso

I capelli devono essere lavati con la frequenza necessaria, ovvero ogni due o tre giorni. Incrementando la frequenza di lavaggio, infatti, rischierete di spogliarli dei loro oli naturali protettivi, che mantengono la chioma lucida e sana. Si tratta di una regola base che è particolarmente vera per le persone che colorano i capelli, perché il sovra-lavaggio può smorzare la vivacità del loro colore.

Naturalmente, molti sono i fattori coinvolti. Se lavorate e sudate molto, ad esempio, potreste non essere in grado di aspettare tre giorni. In tal caso, provate a risciacquare con acqua, a strofinare il cuoio capelluto e a usare il conditioner solo le punte. Prediligete un formulato delicato: no assoluto a siliconi, solfati e parabeni che tendono solo ad appesantire.

Se avete a che fare con un cuoio capelluto molto grasso, usate uno shampoo idratante e un balsamo. Una delle soluzioni più comuni per chi necessita di lavare spesso la chioma è costituita dallo shampoo a secco, dato che non richiede l’uso di acqua e in genere viene venduto sottoforma di spray.

Usare lo shampoo sbagliato

I solfati, i siliconi e gli agenti detergenti presenti negli shampoo, sono diventati il glutine del mondo dei capelli. Insomma, si parla un sacco di loro e non sempre con la dovuta consapevolezza.

Sebbene infatti non comportino gravi rischi per la salute, alcune persone ritengono che queste sostanze chimiche secchino i capelli, la pelle e il cuoio capelluto o sbiadiscano persino il colore. Non costa nulla provare qualcosa di diverso, verificando subito l’INCI dei prodotti che stata utilizzando e cercando qualcosa di più delicato, magari con un formulato vegano. Se la vostra chioma vi appare crespa e piena di doppie punte, provate uno shampoo senza solfati, che può pulire delicatamente i capelli senza aggredirli.

Non usare mai un conditioner

Utilizzare un trattamento conditioner una volta alla settimana può apparire una cautela inutile, ma i professionisti dell’hairstyling vi confermeranno che in realtà si tratta di una buona scelta, soprattutto se i capelli sono secchi, danneggiati o stressati da colorazione o calore.

Prendetevi l’abitudine di coccolare i vostri capelli e noterete che sembreranno immediatamente migliori. Ovviamente evitate di acquistare un prodotto simile al supermercato e cercate in erboristeria, dal vostro parrucchiere di fiducia, in farmacia o anche online per trovare un balsamo di buona qualità.

Usare gli stessi prodotti

Avete usato lo stesso shampoo e lo stesso balsamo fin dalla scuola superiore? Ebbene, cercate di paragonare la vostra routine di lavaggio dei capelli al vostro allenamento in palestra. Infatti, dopo un po’ i capelli si abituano a shampoo e balsamo e prima o poi i prodotti applicati inizieranno a lasciare un residuo, perdendo persino di efficacia.

Se siete troppo fedeli a una routine, meglio dunque cercare di variare; potete applicare appositi shampoo anti residui almeno una volta al mese o giù di lì per dare ai vostri capelli un miglior benessere.

Non applicare maschere o trattamenti specifici

Non basta utilizzare solo lo shampoo: se volete nutrire la vostra chioma, munitevi di una buona maschera per capelli, innanzitutto. Sul mercato ne esistono tantissime, oltre a sieri, oli, leave-in e trattamenti specifici che potrete scegliere in base alla vostra esigenza. Anticrespo, volume, anticaduta, brillantante: ne esistono così tante che c’è proprio l’imbarazzo della scelta!

Nel caso dei capelli rovinati, una delle chicche più recenti in commercio è senza dubbio il trattamento olaplex, rinomato per il suo successo nel mondo delle celebrities (Kim Kardashian, Gwyneth Paltrow, Jennifer Lopez e molte altre!) essendo l’unico in grado di ricostruire e connettere i ponti bisolfuri presenti dentro ogni ciocca dei nostri capelli.

Detto ciò, il nostro suggerimento non può che essere quello di parlarne con un esperto: il vostro parrucchiere, che conosce bene e a fondo la vostra chioma, sarà ben lieto di fornirvi ogni ragguaglio per poter migliorare l’aspetto e la salute dei vostri capelli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.